Fattori di rischio

I fattori di rischio per osteoporosi e fratture

 
Fattori di rischio

Sebbene siano riconoscibili cause specifiche alla base dell’osteoporosi primaria/primitiva o secondaria, l’osteoporosi e le fratture osteoporotiche hanno una patogenesi multifattoriale

Nel corso della vita, infatti, sia negli uomini che nelle donne, numerosi eventi come la menopausa, fenomeni correlati all’invecchiamento e malattie specifiche possono produrre una progressiva riduzione della densità dello scheletro ed un’alterazione delle sue qualità. Ovviamente nelle varie fasi della vita o in condizioni patologiche, un singolo evento o una condizione di malattia possono assumere un ruolo principale in relazione alla loro rilevanza ed all’entità del danno prodotto. Anche in queste condizioni, tuttavia, il contributo di altri fattori (di rischio), può risultare rilevante nell’accentuare o attenuare il danno e quindi l’insorgenza dell’osteoporosi e delle fratture ad essa correlate. 

Poiché sono le fratture che danno rilevanza clinica all’osteoporosi, quando si parla di fattori di rischio si fa riferimento sempre più spesso ai fattori di rischio che incrementano la suscettibilità alle fratture osteoporotiche.

Da un punto di vista didattico si riconoscono fattori di rischio scheletrici e fattori di rischio extrascheletrici

 
  • I fattori di rischio scheletrici

    I fattori di rischio scheletrici sono quei fattori predisponenti l’osteoporosi e le fratture da fragilità che interferiscono direttamente con la massa e la qualità del tessuto osseo. Questi possono influenzare il rischio di frattura di ... >> Continua a leggere <<
  • I fattori di rischio extrascheletrici

    I fattori di rischio extrascheletrici sono invece quei fattori che possono determinare un aumento della suscettibilità alle fratture attraverso meccanismi che sono indipendenti dal tessuto minerale scheletrico e che, in sostanza, intervengono incrementando ... >> Continua a leggere <<
  • I fattori di rischio nell’ambulatorio del medico

    Nonostante la ricerca scientifica degli ultimi 30 anni abbia identificato numerosi fattori di rischio per fratture osteoporotiche, solo alcuni di essi assumono una importanza significativa in termini di rischio e di frequenza: l’età avanzata, il basso peso corporeo... >> Continua a leggere <<

Indubbiamente, anche in una prospettiva storica, la densità minerale ossea o massa ossea è considerato il fattore che singolarmente è più determinante nel definire il rischio di frattura di un individuo. Non a caso la definizione di osteoporosi proposta dal Organizzazione Mondiale della Sanità si basa proprio sulla misurazione della densità minerale ossea attraverso la Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC).
E’ tuttavia opinione comune che la valutazione della massa ossea sia adeguata per la diagnosi di osteoporosi secondo i criteri dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ma non sia sufficiente per identificare correttamente un soggetto a rischio per frattura. Mentre, l’integrazione delle informazioni derivanti dalla misurazione della massa ossea e dalla valutazione dei fattori di rischio rappresenta il metodo più idoneo per individuare i soggetti a rischio di frattura da sottoporre a interventi farmacologici e non. In questo contesto, sono stati sviluppati in tutto il mondo degli strumenti che, appunto, integrano i dati derivanti dalla misurazione della massa ossea e dall’analisi dei fattori di rischio, per calcolare il rischio di frattura individuale (DeFra).

 

Per approfondire altri argomenti sull'Osteoporosi puoi visitare anche le sezioni relative a:

Osteoporosi e cortisone 

Fattori di rischio 

Esami clinici 

Se vuoi scaricare il contenuto di questa pagina clicca qui... Download PDF


Bibliografia:

Bibliografia_osteoporosi-freccia Società Italiana dell'Osteoporosi del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro. Linee Guida per la Diagnosi, Prevenzione e Terapia dell’Osteoporosi. 2012.

Bibliografia_osteoporosi-freccia  Albanese CV, Passariello R. Osteoporosi e Malattie Metaboliche dell’Osso. Clinica e Diagnostica. Seconda Edzione, 2009.

Bibliografia_osteoporosi-freccia American Society for Bone and Mineral Research. Primer on the Metabolic Bone Diseases and Disorders of Mineral Metabolism. Seventh Edition, 2008.

Bibliografia_osteoporosi-freccia Marcus R, Feldman D, Nelson DA, Rosen CJ. Osteoporosis. Third Edition, 2008. 

Bibliografia_osteoporosi-freccia Adami S, Bianchi G, Brandi ML, Di Munno O, Frediani B, Gatti D, Giannini S, Girasole G, Minisola G, Minisola S, Nuti R, Pedrazzoni M, Rossini M, Varenna M. Validation and further development of the WHO 10-year fracture risk assessment tool in Italian postmenopausal women: project rationale and description. 2010. 

 


ITFRT00183

 
 

Strumenti pagina